Scacchi tribali da Borneo

€895

IL GIOCO DEL RE

Questo straordinario set di scacchi è stato intagliato a mano da artigiani locali sull'isola del Borneo, in un'interpretazione tribale dei pezzi tradizionali.

La tradizione di giocare a scacchi risale al 600 d.C. in Persia e poi ha fatto il giro del mondo attraverso la Via della Seta. Nel Medioevo e nel Rinascimento gli scacchi erano il gioco dei nobili e dei reali, usato per insegnare la strategia di guerra. All'epoca era conosciuto come Il gioco del re.In quell'epoca gli scacchi erano spesso usati anche per sermoni sulla moralità e diversi pezzi degli scacchi venivano usati come metafore per diverse classi di persone dove le responsabilità umane derivavano dalle regole del gioco. 

C'è un ricco simbolismo incorporato nel gioco, significati che variano a seconda dei paesi e delle culture. Il colore nero e marrone simboleggiano l'oscurità e la luce, mentre la scacchiera rappresenta la dualità yin-yang. Con le sue 64 caselle la scacchiera ha lo stesso numero della realizzazione dell'unità cosmica. Il motivo a scacchiera simboleggia lo spazio in cui operano le forze cosmiche e il mondo interiore umano in cui l'uomo affronta se stesso.

I pezzi di questo bellissimo set sono realizzati in omaggio alla religione ancestrale presente nel Borneo fin dall'antichità. Una parte importante della cultura dell'isola era scolpire figure in legno con un volto umano o animale, come invito per gli antenati e gli spiriti animali divini a muoversi all'interno dei totem e proteggere e guidare il proprietario attraverso la vita.

Il set viene completo con la sua storia stampata per te in Italiano. Essendo fatti a mano ogni set è leggermente diverso dall'altro. 

Dimensioni:

La base: ca 55 x 55 x 4cm, le figurine: tra 10 - 15cm di altezza per ca 3cm di larghezza

Potrebbe anche piacerti

Visualizzati di recente